la traduzione giurata

Spesso ci si chiede che cosa significhi “traduzione giurata” o, parola ancora più difficile per definire il medesimo concetto, “asseverazione”.

Si tratta di traduzioni rese ufficiali tramite un giuramento prestato davanti a un funzionario del Tribunale, presso un Giudice di Pace o presso un Notaio.Questo tipo di traduzioni vengono richieste, ad esempio, quando si deve presentare della documentazione presso le autorità nazionali o estere. A volte è necessaria la traduzione giurata anche per documenti quali patenti, carte di circolazione, certificati di cittadinanza, titoli di studio, documenti societari, testamenti, atti notarili.

La legalizzazione o apostillazione è necessaria quando un’asseverazione deve essere presentata all’estero e deve necessariamente transitare attraverso un’ambasciata o consolato.

Ecco la Traduzione Giurata spiegata in 7 passaggi:

1 – Come presentare la documentazione da tradurre

La prima cosa da fare è contattarci e farci pervenire il documento in originale o copia conforme. A volte è possibile anche utilizzare una semplice fotocopia, ma in questo caso sarà necessario apporre sul documento una marca amministrativa da 16 Euro ogni 100 righe di testo.

Attenzione!

I documenti devono essere tradotti da o verso la lingua italiana. Non è possibile tradurre una combinazione linguistica che non includa l’italiano. Quindi, per tradurre ad esempio dall’inglese al francese, è necessario fare un doppio passaggio: ENG>ITA>FRA. La combinazione linguistica andrà specificata sul verbale di giuramento.

2 – Redazione della Traduzione Giurata

La Traduzione Giurata comporta alcune formalità ulteriori rispetto ad una traduzione semplice.

Così, se è necessario omettere di tradurre alcune parti del testo perché non necessarie ai fini della traduzione, l’omissione andrà specificata nel testo tradotto, nella lingua di arrivo.

Inoltre, anche i timbri e le firme apposti sul documento originale devono essere descritti e tradotti. Lo stesso vale per le fotografie, le marche amministrative, i sigilli, ecc.

3 – Congiunzione e firme

La pratica dovrà essere congiunta andando a formare un unico documento nel seguente ordine:

  1. il documento originale;
  2. la traduzione;
  3. il verbale di giuramento.

Sulla congiunzione tra i vari fogli deve essere apposto il timbro ufficiale del Tribunale e ogni foglio della traduzione deve essere siglato in basso a destra dal traduttore.

4 – Applicazione delle marche

Sulla traduzione è prevista l’apposizione di una marca amministrativa da 16 Euro ogni 100 righe di testo tradotto ovvero ogni 4 fogli.

Ad esempio, per un documento inferiore alle 100 righe sarà sufficiente apporre una sola marca, purché esso non superi i 4 fogli. Dalla riga 101 alla riga 200 va apposta un’ulteriore marca, sempre nel limite dei 4 fogli, e così via.

5 – Compilazione del verbale

Il verbale di giuramento viene compilato a cura dello studio e firmato dinanzi al funzionario del Tribunale.

Nel verbale è necessario specificare quanto segue:

  • i dati identificativi della persona che presta il giuramento;
  • la combinazione linguistica della traduzione;
  • il nome della parte che ha richiesto la traduzione del documento.

6 – Registrazione del giuramento

Il funzionario giudiziario appone i timbri necessari e accoglie il giuramento firmando a sua volta il verbale. Il giuramento viene dunque annotato in un apposito registro che contiene tutte le asseverazioni in ordine cronologico.

Nota: a questo punto, se necessario, il documento viene depositato in Procura per la legalizzazione o l’apostillazione. Il tempo di attesa per questa pratica è di circa due giorni.

7 – Rilegatura del documento

Nella fase finale il documento viene rilegato in cartellina plastificata presso il nostro studio ed è pronto per il ritiro.

RICHIEDI IL TUO PREVENTIVO GRATUITO!

Nome del richiedente *:

Società di appartenenza *:

Indirizzo:

Comune:

C.a.p.:

Provincia:

Stato:

Telefono *:

Telefax:

e-mail *:

Tipo di traduzione *:

Destinazione del testo *:

(campagna pubblicitaria, sito web, brochure, manualistica, ecc.)

Settore di appartenenza *:

(indicare per es. mobili d’ufficio, sportswear, meccanica, elettrotecnica, ecc.)

Dimensioni del progetto *:

(indicare il numero di parole, caratteri, ecc.)

Lingua sorgente*:

Lingua d’arrivo*:

Esiste una documentazione storica di riferimento *:
sino

Eventuali commenti:

Dichiaro di aver accettato la Privacy